Imposta Comunale sugli Immobili

L’I.C.I. è l' imposta comunale sugli immobili ed è stata  istituita con decreto legislativo n. 504 del 1992.

Sono tenuti al pagamento dell’I.C.I.:

  • i proprietari di fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli situati nel territorio dello Stato;
  • i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie) sugli immobili sopra elencati;
  • i locatari in caso di locazione finanziaria (leasing);
  • i concessionari di aree demaniali.

A decorrere dall'anno 2008 è esclusa dall'imposta comunale sugli immobili di cui al decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e relative pertinenze, ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8 e A9.

L'imposta, corrisposta per anni solari proporzionalmente alla quota e ai mesi nei quali si è protratto il possesso da parte di ciascun soggetto passivo, è determinata applicando alla base imponibile l'aliquota vigente nel Comune, stabilita con deliberazione del Consiglio Comunale.

Il versamento dell'I.C.I. viene effettuato in due rate la prima delle quali da corrispondere entro il 16 giugno mentre la seconda  rata può essere versata dal 1 al 16 dicembre. Il  conto corrente postale  per il versamento dell'I.C.I. è il n. 89058572, intestasto al concessionario della riscossione Creset Servizi Territoriali S.p.A. di Lecco. Dal 2007 è prevista, altresì, la facoltà per i contribuenti di utilizzare il credito risultante dalla dichiarazione dei redditi modello 730 per il pagamento dell'imposta mediante modello F24. 

Il Contribuente deve presentare al Comune ove è ubicato l'immobile apposita dichiarazione, entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.

 

 

Si informa che il Consiglio Comunale nella seduta del 29 Novembre 2011, nell’ambito del programma “ICI giusta per tutti” ha aperto il condono ICI per gli anni dal 2006 al 2011.

Il cittadino che per errore risulterà aver pagato meno del dovuto, dovrà regolarizzare la propria posizione con il pagamento  dell’ICI  non versata con le seguenti maggiorazioni percentuali:

-         ANNO 2006:  18%

-         ANNO 2007:  15% 

-         ANNO 2008:  12%

-         ANNO 2009:   9%

-         ANNO 2010:   6%

-         ANNO 2011:   3%

 

E’ il caso che ciascun proprietario di immobili verifichi fin da ora che le stesse siano state giustamente registrate al Catasto. 

I moduli per attuare il condono saranno a disposizione dei cittadini. 

A partire dal 14 febbraio nel giorno di martedì, verrà organizzato un apposito sportello per il pubblico previo appuntamento telefonico  031-655715. 

Nel corso del 2012 il Comune effettuerà i controlli dell’ICI per le annualità  pregresse.